Categories

Nuovi prodotti

Nuovi prodotti
Tutti i nuovi prodotti
Come lavare una tuta da sci

Come lavare una tuta da sci

La tuta da sci è un capo d’abbigliamento tecnico, studiato e progettato per tenerci caldi e asciutti nonostante le basse temperature esterne e il calore prodotto dal nostro corpo durante le attività sportive di sci, snowboard, sci di fondo, sci alpinismo e camminate. Essendo un capo indicato per l’attività sportiva sotto la neve o in condizioni meteorologiche avverse, come pioggia e vento, è importante trattarlo con cura per evitare che, con il tempo, perda la sua efficacia.

I materiali delle tute da sci 

Prima di tutto analizziamo quali sono le principali funzionalità di un buon completo da sci e da quali materiali è composta:

1. Impermeabilità e traspirazione: la prima è la proprietà che non permette all’acqua di passare attraverso il tessuto e si misura in “colonna d’acqua”. Al contempo è importante permettere al vapore acqueo prodotto dal nostro corpo di uscire, e quindi traspirare attraverso la tuta da sci. I materiali tecnici maggiormente utilizzati dalle aziende sono: Gore-TexEntrant, D-Dry, Hipe, e Xtl Spylon e Dermizax.

2. Isolamento termico: il miglior isolante termico che troviamo in natura è l’aria, infatti le tute da sci imprigionano l’aria per mantenere la temperatura corporea. Le imbottiture più diffuse sono: la piuma d’oca, da preferire in ambienti a basso grado di umidità, oppure quelle in microfibra sintetica come Polartec, Thinsulate, Thermolite e Primaloft che, grazie all’idrorepellenza garantiscono il massimo comfort anche in condizioni di alta umidità.

Questi materiali garantiscono alte prestazioni, ma dobbiamo averne cura, soprattutto durante i lavaggi.

Ogni quanto lavare una tuta da sci?

Sebbene non esista una regola, è consuetudine lavare il proprio completo da sci solo quando necessario: non è consigliabile effettuare il lavaggio dopo ogni utilizzo, lavaggi troppo frequenti potrebbero, nel tempo, danneggiare i tessuti. Infatti se la giacca o i pantaloni presentano solo qualche macchia superficiale, può bastare pulire la zona con un panno umido. È una buona usanza lavare il proprio completo alla fine di una “settimana bianca” o dopo qualche weekend sulla neve e sempre alla fine della stagione invernale, quando è tempo di riporla nell’armadio.

Come lavare una tuta da sci?

Spesso le tute da sci vengono portate in lavanderia per essere lavate a secco, ma questo potrebbe causare dei danni ai materiali tecnici di cui è composta. Infatti durante il lavaggio vengono utilizzati prodotti chimici che potrebbero intaccare i trattamenti impermeabilizzanti dei completi da sci.

Quindi la lavatrice casalinga, o quelle a gettoni, sono la scelta migliore per lavare bene una tuta da sci. Per un ottimo lavaggio è necessario utilizzare grandi quantità d’acqua anche durante il risciacquo, la temperatura dell’acqua dovrà essere fredda o al massimo di 30°, alte temperature potrebbero rovinare i tessuti.

Quali detersivi usare e quali evitare per lavare la tuta da sci?

Sono assolutamente da evitare: 

  1. detersivi contenenti candeggina; 
  2. detersivi che contengono sbiancanti;
  3. l’ammorbidente che rovina il tessuto esterno dei completi.

Per le giacche e pantaloni da sci è consigliato utilizzare detersivi studiati appositamente per capi tecnici: questi sono contemporaneamente delicati ed efficaci a basse temperature. In caso di assenza di prodotti specifici, si consiglia di utilizzare detersivi delicati e non troppo aggressivi sui tessuti.

Come asciugare la tuta da sci?

Asciugatrice o aria aperta? Per rispondere a questa domanda bisogna innanzitutto leggere attentamente l’etichetta all’interno della giacca e dei pantaloni da sci: infatti non tutte le tute possono essere asciugate in asciugatrice.
Se il capo tecnico può essere messo in asciugatrice, ricorda sempre di effettuare programmi delicati, possibilmente per metà asciugatura per poi stendere il capo all’aria aperta, così da eliminare ogni traccia di umidità. In generale, nonostante l’etichetta lo permetta, è sempre meglio asciugare all’aria aperta, in quanto l’aria calda potrebbe nel tempo rovinare l’efficacia dei tessuti impermeabili e traspiranti.

Scegliere sempre la qualità

Non importa quanti lavaggi la tuta subirà, se hai scelto un capo sportivo di qualità questo ti durerà nel tempo, conservando le sue proprietà e garantendoti le massime performance per contrastare freddo, neve e pioggia!

A seconda delle prestazioni che si desiderano avere, dalla tuta da sci e dalle condizioni climatiche in cui la si indossa, si può scegliere tra diverse tipologie di giacche e pantaloni:

1. Top Performance: per prestazioni eccellenti in condizioni climatiche estreme con un massimo livello di impermeabilità e traspirabilità;

2. High Performance: per prestazioni in presenza di precipitazioni abbondanti;

3. Sport Performance: per prestazioni che prevedono una breve esposizione ad agenti atmosferici come acqua e neve.

Non farti sedurre dalla convenienza di marchi sconosciuti, dietro ad ogni buona tuta da sci c’è uno studio dei materiali e delle ultime tecnologie del settore. Il team di Zampolini Sport è sempre a tua disposizione per consigliarti l’abbigliamento più adatto alle tue esigenze. Visita la nostra selezione su www.zampolinisport.it